Cos’è il Bismetiltiometano?

CLICCA E LEGGI ARTICOLO

Come uccidere una cultura del mangiar bene

 

Formua Chimica Bismetiltiometano
Formua Chimica Bismetiltiometano

ALLA RICERCA DEL TARTUFO


Un’escursione esclusiva fra i boschi del Salento a caccia dello sfuggente fungo ipogeo.

Nella cornice del Parco Naturale Regionale
“Costa Otranto – S.M. di Leuca”

scoprirai le caratteristiche del tartufo, la sua storia e le tecniche per cercarlo e trovarlo, imparerai le azioni di conservazione della biodiversità


Andare per boschi alla ricerca del Tartufo, sia esso bianco o nero, è una delle esperienze emozionali più intense che il nostro territorio può regalare.

La ricerca si svolge di giorno, con orari che vanno dalle 8:00 alle 12:00.

È un’attività esclusiva: tu e i tuoi amici sarete soli con il Tartufaio,
al quale potrete chiedere ogni vostra curiosità!

Il vero protagonista dell’escursione è il cane, che detta il passo della comitiva, muovendosi fra gli alberi e annusando alla base dei tronchi.

Dopo aver passeggiato per il bosco, spesso con numerosi “avanti e indietro”, il cane rimane folgorato dal profumo in un punto preciso, e inizia a smuovere leggermente la terra per attirare l’attenzione del tartufaio.

Questi arriva poi con la sua vanghetta (la zappetta) e con molta delicatezza apre la buca nel punto dove il cane aveva iniziato a scavare, tirando fuori il tartufo con le mani e provocando la consueta esplosione di profumo.

La ricerca del tartufo è simulata, nel senso che i tartufi vengono preventivamente interrati dal tartufaio, in modo da poter dare dimostrazione del proprio lavoro e di quello del cane da tartufi.

Visto che la ricerca si svolge in una tartufaia naturale, è possibile che vengano ritrovati anche dei tartufi non interrati artificialmente, ma cresciuti naturalmente sul posto.


Attenzione

Non fidarti di chi racconta che ti farà fare una “vera” ricerca del tartufo non simulata.
I sentieri e i luoghi di ricerca sono segreti custoditi gelosamente da ogni tartufaio,
ed è poco probabile che siano disposti a “svenderli” al primo che passa. 


Informazioni Utili

Cose importanti da sapere prima di fare la ricerca

La ricerca del tartufo è una vera e propria escursione fra i boschi,
ed è quindi importante tenere a mente alcuni punti fondamentali.

Abbigliamento

Indossa scarpe comode per camminare un paio d’ore nei boschi. E ricorda che i boschi… sono boschi. Ci può essere un po’ di fango, foglie secche: indossa un abbigliamento adeguato. Se è autunno ricorda di portare qualcosa che ti protegga un po’ dalla pioggia (un piccolo ombrello o un k-way), se è inverno portati qualcosa di caldo, se è primavera ed estate portati qualcosa per dissetarti.

Location

La ricerca si può svolgere in diverse tartufaie naturali nei pressi della Città di Otranto.
Anche se puoi dare la tua preferenza su uno dei luoghi, l’ultima parola spetta al Tartufaio,
che deciderà in base al clima e alla percorribilità del terreno.


Domande Frequenti

DOVE SI SVOLGE?
La ricerca si svolge nelle tartufaie naturali nei territori circostanti Otranto.
Sarà il tartufaio a scegliere la location.

QUANDO DEVO PAGARE?
Il pagamento deve essere effettuato all’atto della prenotazione con paypal o carta di credito.

IN CHE PERIODO SI PUÒ FARE LA RICERCA?
Tutto l’anno, in base ai periodi di raccolta per le diverse specie.

QUANTO POSSONO ESSERE GRANDI I GRUPPI?
Massimo 5 persone. Per garantire una tranquillità di cerca del cane.

COSA SUCCEDE SE ARRIVO IN RITARDO?
Il ritardo di oltre 30 minuti, rispetto al convenuto da parte del prenotante, comporta l’annullamento della ricerca senz’alcun rimborso dell’importo pagato.

I TARTUFI RITROVATI DURANTE LA RICERCA SI POSSONO TENERE?
I tartufi rinvenuti nel corso della ricerca sono di proprietà del tartufaio accompagnatore, ma è ovviamente possibile acquistarli direttamente da lui.

E’ POSSIBILE ANNULLARE LA PRENOTAZIONE?
Se cancelli entro 10 giorni dalla prenotazione sarà restituito l’intero importo pagato. Da 9 a 3 giorni sarà restituito il 50%, al netto delle commissioni.
Con meno di 3 giorni di preavviso sarà trattenuto l’intero importo pagato.

COSA SUCCEDE SE C’È MALTEMPO?
Se per qualsiasi motivo il tartufaio dovrà cancellare la ricerca (per esempio condizioni meteorologiche sfavorevoli), l’intero importo ti sarà rimborsato.


PREZZI

Il prezzo della ricerca è di 120,00€ per due persone + 12€ per ogni persona aggiuntiva.

Bambini fino a 10 anni: gratis.

Eventuale interprete: 120€.

ORARI E DURATA
La ricerca si può svolgere tutti i giorni dalle 8:00 alle 12:00 e dura 1h / 1:30h

RICERCA ESCLUSIVA
A differenza di altre proposte sul territorio, questa attività è del tutto esclusiva: non verrete uniti ad altri gruppi, tu e i tuoi amici sarete soli con il tartufaio!


Gioco di sapori
L’escursione terminerà con degustazione dei migliori piatti nell’Accademia del Tartufo o per chi è interessato presso altre location con servizio Catering, previo preventivo.


PRENOTA ORA: CONTATTACI

CLICCA QUI

Cos’è il Tartufo?

Il Tartufo è un fungo ipogeo (che vive sotto terra) a forma di tubero, che vive in simbiosi con le radici di alcune piante, quali, per esempio, la quercia, il tiglio, il nocciolo, il carpino e il pioppo. Ha una massa carnosa detta “gleba”, rivestita da una sorta di corteccia chiamata “peridio”. E’ costituito in alta percentuale da acqua, fibre e sali minerali, sostanze organiche fornite dall’albero con cui vive in simbiosi.

La forma dipende dalle caratteristiche del terreno in cui si sviluppa: un terreno morbido favorirà la crescita di un tartufo a forma sferica, mentre un terreno duro, pietroso e con molte radici, ne favorirà una forma bitorzoluta.

Esistono moltissime specie di tartufo.

Le più conosciute ed apprezzate ad uso gastronomico sono:

Tartufo Bianco Pregiato

Tuber magnatum Pico conosciuto anche come Tartufo bianco
raccolta dal 1 ottobre al 31 dicembre 

Tartufo Nero Pregiato

Tuber melanosporum Vitt. conosciuto anche come Tartufo nero invernale
raccolta dal 15 novembre al 15 marzo

Bianchetto

Tuber Borchii
raccolta dal 15 gennaio al 30 aprile

Tartufo Nero d’estate

Tuber aestivum Vitt. conosciuto anche come Tartufo Scorzone
raccolta dal 1 maggio al 30 settembre

Il tartufo è da considerarsi anche una vera e propria “sentinella ambientale”: non tollera infatti l’inquinamento e quant’altro sia dannoso alla natura.

 

 

Lavora con noi

COMMIS di cucina

– Pregressa e comprovata esperienza pluriennale nel settore
– Ottima conoscenza Enogastronomica
– Bella presenza e pulizia.
– Capacità organizzative e di lavoro in team.
– Requisito preferibile: conoscenza dell’inglese
– Serietà, puntualità, educazione e rispetto nei confronti del datore di lavoro e dei colleghi.

Formula contrattuale e compenso da concordare dopo il colloquio e il periodo di prova con valutazione delle effettive capacità.

N.B. Non verranno prese in considerazione richieste prive di curriculum compilato in ogni sua parte e fotografia.

Inviare solo tramite email: info@altartuforestaurant.it
dopo una valutazione del curriculum verrete contattati per il colloquio

SAN VALENTINO…UN AMORE DI CENA…

💘SAN VALENTINO…UN AMORE DI CENA…💘

✍ Prenota la tua cena romantica:
🌐 http://www.altartuforestaurant.it/contatti/
☎ Tel: 0836.804456
📞 Cell: 393.2516511

 

☑ Aperitivo di benvenuto
☑ Ostrica affumicata su burrata con petali di tartufo
☑ Cuoricini con scampi su crema di finocchi, lime e petali di tartufo
☑ Filetto di tonno al sesamo affumicato
☑ Torta degli innamorati
☑ Rosé IGP Salento Susumaniello

€ 50,00 a persona
Solo su prenotazione

Sponsorizzato da: Donna Moderna